NOTAI: nessuna responsabilità per il notaio che nell’atto abbia fatto espressa menzione di pesi, oneri e vincoli sul bene compravenduto

Il notaio ha l’obbligo professionale di accertare che gli immobili oggetto del rogito siano liberi da formalità pregiudizievoli

Corte di Appello di Palermo, Sezione Prima Civile | 30.09.2013 |

Scarica documento - Scaricato: 0 volte.
Non è ravvisabile alcun inadempimento professionale da parte del notaio nella preparazione e nella stesura dell’atto di compravendita se questi ha fornito espressa menzione, in atto, dell’esistenza di pesi, oneri e vincoli sul bene, che devono essere rimossi a cura della parte venditrice.
Questo è il principio di diritto sotteso alla sentenza della Corte di Appello di Palermo, emessa il 18 settembre e pubblicata il 30 settembre 2013.
Nel caso in esame, gli attori, clienti di un notaio ed acquirenti di alcune unità immobiliari ancora non catastate, proponevano appello avverso la sentenza del Tribunale, con cui non era stato riconosciuto inadempiente, come dagli stessi ritenuto, il comportamento del notaio de quo, in quanto la parte venditrice si era obbligata, come espressamente indicato, a cancellare a proprie cure e spese, entro sei mesi dalla stipula dell’atto medesimo, tutte le formalità pregiudizievoli sugli immobili oggetto del rogito,
I Giudici di secondo grado hanno confermato integralmente la sentenza appellata condannando gli appellanti alle spese di giudizio, atteso che il pubblico ufficiale in questione ha assorbito l’obbligo di correttezza su lui gravante, informando le parti in maniera completa ed esaustiva, e che, dunque, non è ravvisabile alcun danno concreto ed effettivo su di esse.

SEGNALA UN PROVVEDIMENTO

COME TRASMETTERE UN PROVVEDIMENTO

NEWSLETTER - ISCRIZIONE GRATUITA ALLA MAILING LIST

ISCRIVITI ALLA MAILING LIST

© Riproduzione riservata
Scarica documento - Scaricato: 0 volte.
Numero Protocolo Interno : 5/2017